Mondiali 2018: da Italia a Germania, la maledizione dei campioni uscenti. Germania ko contro la Corea del Sud

Le grandi nazionali stanno man mano perdendo! Dall’Italia che non si è qualificata ai mondiali di quest’anno alla sconfitta della Germania contro la Corea del Sud, una “maledizione” ha colpito gli ex campioni.

Scherzi a parte, è veramente bello poter finalmente ammirare una competizione calcistica in cui il risultato non è già dato per scontato; la competizione acquista un’imprevedibilità che le dà maggior appeal.

Siamo tutti scottati dalla mancata qualificazione dell’Italia, però non possiamo vivere nel rimpianto di una nazionale che non c’è e forse, in questi ultimi anni, non c’è mai stata. Già il gusto di vedere una Germania sconfitta dalla Corea del Sud, vedere sul tabellino dei marcatori nomi difficili da pronunciare, che sensazione impagabile!

Il mondiale è una competizione sportiva, estranea dalla realtà politica e dalle possibili rivalità tra paesi, che serve per creare un’identità nazionale che in gran parte degli stati si sta perdendo col tempo.

Durante la partita di ieri la Corea del Sud ha fatto tutto da sola. Non le serviva a nulla vincere due a zero. I due goal sono arrivati dopo il 90esimo, con l’ultimo al 96esimo: Son Heung-Min ha insaccato il secondo gol, con Neuer fermo, neanche fosse una partita di calcetto tra adulti contro bambini.

La Germania è fuori dai mondiali ed ora dobbiamo aspettare le prossime competizioni in cui sarà possibile realmente vedere se la maledizione continuerà o verrà spezzata da una delle “solite” grandi nazionali.

Vedere la Corea del Sud vincere, perché no?! Voi chi tifate, scrivetelo nei commenti!

Lascia un commento